A Legnano verrà aperta una sede di "Lealtà e Azione" sotto il nome di Avalon

 

 

A Legnano verrà aperta una sede di "Lealtà e Azione" sotto il nome di Avalon.
Avalon si presenta come una sorta di associazione solidaristica e benefica in favore degli Italiani più poveri.
E' questo il modo (anche un po' patetico) per nascondere la vera natura di questa associazione, dietro la quale si cela Lealtà e Azione. 
Una formazione politica che inneggia al ritorno del vecchio regime fascista che tante tragedie e tanti lutti ha provocato in Italia, in Europa e nel mondo intero: soppressione della libertà, emanazione delle famigerate leggi antiebraiche, di cui quest'anno ricorre l'ottantesimo anniversario, sofferenze per la popolazione civile, guerre.
Avalon è quindi un  nome di copertura di Lealtà e Azione i cui militanti, ad ogni loro  iniziativa, invocano sempre il ritorno al ventennio fascista e concludono le loro manifestazioni con saluti romani, come avvenuto di recente a Legnano, al Cimitero Maggiore di Milano il 29 aprile 2017 e in piazzale Loreto luogo simbolo della Resistenza Milanese, il 29 aprile scorso.
Si sappia quindi che a Legnano non apre una sezione di bravi ragazzi, ma la sede di una associazione che ha in odio la democrazia, la Costituzione antifascista nata dalla Resistenza e che si pone sempre in aperta contrapposizione alle leggi Scelba e Mancino.


Roberto Cenati 
Presidente ANPI Comitato Provinciale di Milano

Primo Minelli
Presidente ANPI Legnano

 

Immagine correlata

Risultati immagini per leggi razziali

 

Comunicati

Comunicato stampa

 

Legnano 12 gennaio 2018

 

E' grave che ad una formazione politica che si richiama all'ideologia neo-nazista venga concesso un luogo pubblico della nostra Città.

Ricordare l'omicidio di Sergio Ramelli avvenuto in anni lontani - che è sempre stato condannato fermamente dall'ANPI - non può giustificare la presenza di Lealtà e Azione e soprattutto ciò che essa rappresenta e propaganda.

Utilizzare la morte violenta o un assassinio politico per inneggiare al nazi-fascismo è quanto di più strumentale possa succedere.

Lealtà e azione è una formazione che, anche recentemente, ha esibito il suo carattere politico manifestando al cimitero Maggiore di Milano con tanto di saluti romani in una vergognosa parata fascista.

Legnano antifascista, che proprio nella giornata del 16 gennaio ricorderà i deportati della F. Tosi, non può tollerare la presenza in città di questi lugubri personaggi. 

Pertanto chiediamo all'Amministrazione Comunale di revocare l'utilizzo di una struttura pubblica per non offendere la Città e la sua storia.

 

Primo Minelli

Presidente ANPI Legnano

Comunicati

Bruno Gulotta: i messaggi di cordoglio

 

 

http://www.legnanonews.com/news/cronaca/907421/
bruno_gulotta_i_messaggi_di_cordoglio

 

Giovedi 24 agosto 2017

 

La Sezione ANPI di Legnano esprime la più sentite condoglianze alla famiglia di Bruno Gullotta rimasto coinvolto nel vile attacco terroristico di Barcellona, tragico evento che ha causato la Sua prematura scomparsa.  L’ ANPI esprime la ferma condanna al terrorismo jadista che vuole sopprimere le libertà individuali e collettive,  che sono cardini importanti della nostra cultura, sancite dalla Costituzione italiana. Sappiano questi terroristi che, come abbiamo abbattuto il fascismo ed il nazismo con l’ unità del Paese, abbatteremo anche questa barbarie e che l’intolleranza politica e culturale non passeranno.  ANPI sarà presente alle onoranze funebri con una propria delegazione.

 

 

Il Direttivo ANPI Legnano
    Primo Minelli – presidente
    Luigi Botta – presidente onorario

 

 

Comunicati

Carla Nespolo è la nuova Presidente Nazionale dell'ANPI

 

http://www.anpi.it/articoli/1850/
carla-nespolo-e-la-nuova-presidente-nazionale-dellanpi

 

 

 

3 Novembre 2017

Eletta all'unanimità dal Comitato Nazionale dell'Associazione riunitosi oggi, è il primo Presidente nazionale ANPI donna e non partigiano. Carlo Smuraglia nominato Presidente emerito.

(Ulteriori informazioni e biografia della neo Presidente al link sopra citato)

 

Comunicati

COMUNICATO STAMPA

 

 

A pochi giorni dal  25 aprile in cui si è festeggiata l’avvenuta Liberazione dal nazi-fascismo e la fine della guerra, anche a Legnano viene annunciata una parata fascista per la commemorazione di Carlo Borsani.

Legnano verrà sfregiata dalla presenza di gruppi fascisti che manifesteranno la voglia di un ritorno ad un passato che la storia ha condannato.

Legnano dopo la grande manifestazione unitaria del 25 aprile non può assistere in silenzio a questo scempio.

Chiediamo pertanto alle Istituzioni, cosi come avvenuto a Milano, di intervenire e di adoperarsi affinché venga vietata tale manifestazione.

Vogliamo ricordare che la nostra Costituzione e le leggi vigenti vietano l’apologia e le manifestazioni fasciste.

Il fascismo non è una opinione, esso è un crimine contro l’umanità.                                                                                                                                                                                                                                                                         ANPI Legnano

 

Legnano 29 aprile 2017

 

 

 

Il gruppo, composto da una trentina di militanti di Forza Nuova, Lealtà-Azione, con uno striscione inneggiante a Borsani e bandiere tricolori...

Prossimi eventi

loader